MISSION

image

È un organismo senza fini di lucro che svolge, su incarico del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, le funzioni di tutela, vigilanza, promozione, valorizzazione, informazione al consumatore e cura generale degli interessi relativi alle D.O.P. dei Salumi di Calabria: Capocollo di Calabria D.O.P., Pancetta di Calabria D.O.P.

image
image

SUINI
NATI ED ALLEVATI
IN CALABRIA

Il CONSORZIO DI TUTELA SALUMI DI CALABRIA D.O.P.
Costituito in data 8 gennaio del 2007, ha sede legale a Cosenza, capoluogo di provincia calabrese di più antica tradizione nella produzione dei salumi.Il Consorzio rappresenta attualmente oltre il 90% del prodotto certificato D.O.P. ed è, in quanto organismo riconosciuto dal MIPAAF, unico detentore delle Denominazioni registrate. Il Consiglio di Amministrazione è rappresentativo dell’intera filiera con la presenza, al suo interno, sia della componente zootecnica che di quella dei trasformatori.

ATTIVITÀ
Dopo un periodo dedicato all’elaborazione dei programmi ed all’analisi dei mercati, il Consorzio ha avviato l’attività di valorizzazione e promozione delle quattro D.O.P. creando sinergie con analoghi organismi calabresi ed italiani. Recente il suo ingresso nella compagine sociale dell’ISIT, Istituto Salumi Italiani Tutelati, al quale aderiscono n. 15 Consorzi di tutela italiani del settore, il gotha della salumeria italiana di qualità certificata. Il Consorzio realizzerà, nel corso dei prossimi mesi, un’articolata campagna di informazione/valorizzazione che interesserà sia il mercato italiano che quello estero. Sono previste: la partecipazione a manifestazioni fieristiche di rilievo internazionale, la realizzazione di una campagna su media locali, nazionali ed internazionali, l’organizzazione di eventi “dedicati” nel territorio calabrese ed in location d’eccellenza nelle più importanti città italiane, e molte altre iniziative delle quali sarà data comunicazione nella sezione news. Avviate, per quel che riguarda l’azione di tutela, attività sinergiche con le istituzioni preposte alla verifica del rispetto delle norme di legge nella specifica materia alimentare quali il Corpo Forestale dello Stato, l’Istituto controllo qualità alimenti, il nucleo di Carabinieri presso il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

INDICAZIONE DIMENSIONI IMPRESE
Le imprese che aderiscono al Consorzio di Promozione e Tutela delle D.O.P. riferite ai salumi calabresi, specialmente quelle di trasformazione e lavorazione delle carni, hanno dimensioni piccole – medie, tranne che in casi particolari. La base produttiva, invece, conta prevalentemente piccoli allevamenti con un numero di capi contenuti nell’ordine di alcune centinaia. La mancata o parziale promozione e valorizzazione delle produzioni D.O.P., ha per tanto tempo contratto le certificazioni e, quindi, ridotto la presenza sui mercati di salsiccia, soppressata, capocollo e pancetta a marchio D.O.P.. Appare, quindi, indispensabile attivare azioni di promozione e valorizzazione più mirate, incentivare le forme associative che consentano di aumentare il numero di capi allevati seguendo i disciplinari di produzione e attuare una seria politica dei prezzi al consumo che garantisca alla filiera di ottenere il valore aggiunto che discende dalla riconoscibilità delle produzioni a marchio comunitario.

ANALISI DEI MERCATI DI RIFERIMENTO
I salumi in Calabria rappresentano un alimento dominante e fondamentale per la gastronomia calabrese. In questa regione, ancora una volta, è la saggezza popolare che riesce a sfruttare appieno i vantaggi derivati dalla macellazione del suino; il maiale non ha bisogno di cure particolari, è prolifico, è un grande trasformatore di alimenti, anche i più poveri. Ha un’alimentazione semplice integrata con ghiande e castagne facilmente reperibili in una regione a particolare vocazione agricola, quale è quella calabrese. I Salumi di Calabria D.O.P. hanno un prevalente mercato regionale e nazionale con eccellenze in Europa e in paesi extra UE. Indicativamente le percentuali sono: Regione 50% – Italia 30% – Europa 20%. Ecco perché il nostro piano prevede una maggiore diffusione e promozione in Italia e in Europa, aumentando gli scambi di informazioni e la promozione su nuovi e più importanti mercati europei anche attraverso azioni di incoming e di diffusione attraverso i mass-media. Necessario è, anche, sviluppare azioni di “aggregazione” tra le aziende del Meridione, e calabresi nello specifico, indispensabili per attivare economie di scala e di “filiera produttiva” che devono essere potenziate per far fronte alle numerose e crescenti richieste del mercato, soprattutto di prodotti certificati (DOP e BIO) e di filiera corta.

GUARDA LO SPOT

CONSORZIO DI TUTELA SALUMI DI CALABRIA D.O.P.

Buoni secondo natura

Finanziata dal FEASR Misura 3.2.1 del PSR Calabria 2014/2020 (Reg. Ue 1305/2013)
Organismo responsabile dell’informazione: Consorzio di Tutela Salumi di Calabria DOP
Autorità di Gestione Responsabile: AdG PSR Regione Calabria - Dip. Agricoltura e Risorse Agroalimentari


“Programma di Sviluppo Rurale della Regione Calabria.
Iniziativa finanziata dal FEASR- Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale”.

error: Content is protected !!